• home Home
  • keyboard_arrow_right Podcast
  • keyboard_arrow_rightL’educazione stradale deve passare anche via social

Interviste

L’educazione stradale deve passare anche via social

today18 Settembre 2023 7

Sfondo
share close

Deve passare anche per i canali frequentati dai ragazzi

  • cover play_arrow

    L’educazione stradale deve passare anche via social Fabio Manca e Sergio Nuvoli

 

Incidenti stradali e informazione, come vengono trattate le notizie relative alle stragi? Ne abbiamo parlato con Sergio Nuvoli, presidente CoreCom.
In merito alla tragedia di viale Marconi, colpisce il messaggio del padre di una delle ragazze scomparse, Omar Zaher, che ha lanciato un invito alla prudenza e collaborazione tra ragazzi, nel segno della sicurezza stradale.

Fondamentale agire in materia di educazione stradale. Diversi anni fa venne realizzato uno spot molto forte voluto dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che sbagliò i canali di comunicazione, venne trasmesso sulle televisioni e non sui social, molto frequentati dai ragazzi.
Serve una nuova azione di sensibilizzazione da trasmettere attraverso i social. Occorre attuare un investimento importante in termini di formazione, discutendone a scuola e in famiglia.

Per quanto riguarda la strage di viale Marconi, secondo Sergio Nuvoli il dramma è stato trattato in maniera professionale da parte della stampa, senza alcun eccesso, come avvenuto in passato, il problema si è verificato sui social.
E’ importante che gli adulti, in particolare gli addetti del settore come i giornalisti, insegnino ai ragazzi il senso dell’adeguatezza nell’affrontare certe tematiche sui social.

 

Fabio Manca e Sergio Nuvoli

 

Intervista a cura di Fabio Manca.


IntervisteLa Strambata

Rate it
0%